DANIEL SKATAR– Collezione di dischi volanti (collana Poesia, sezione L’anello di Möbius, direttore Antonio Bux, RPlibri, 2019)

[…] Daniel Skatar, scrittore di versi e plurilinguista, preferisce da sempre usare il nostro idioma per esprimere la sua poesia. Poesia, la sua, che nasce dall’esigenza di sezionare la realtà, spesso con occhio clinico e tagliente, per restituirla poi al proprio mondo come un corpo alieno, come un messaggio venuto dall’interno per rendere il futuro più intellegibile. E lo fa muovendosi in un verso libero, di tipo raziocinante il più delle volte, non mancando però di slancio emotivo, anche se con un andamento prosodico anti-lirico, appartenente a molta poesia delle nuove generazioni […]
 
(dall’introduzione di Antonio Bux)
 
***
 
senno
 
 
siamo tutti figli di uno stesso principio
perché la stupidità in fondo è solo
una questione di parole,
oltre che di fatti
 
un’onda d’ombre sullo scheletro
di quell’avventura. mondi
riempiti come siringhe,
girasoli neri di vetro e fuoco
 
 
 
calcolo mentale
 
 
il presente dal quale mi stai leggendo
è un giocattolo-killer
in cui, nel setaccio del trapasso,
imprigionato, inizialmente scambiato
per oro, un peccato mortale vale l’altro
 
 
 
reinventare un tema
 
 
splendono
tra le lune nel
 
cielo di Giove i
nostri valori che, assunti
 
assieme alla melatonina, hanno
subito il più grande crollo
 
in borsa di
sempre
 
 
 
Daniel Skatar – Collezione di dischi volanti
collana Poesia, sezione L’anello di Möbius
direttore Antonio Bux
RPlibri Editrice (2019)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...